NON PIU’ SOLI…….LA POSSIBILITA’ DI CHIEDERE UN AIUTO…”

                • Se penso alla mia  esperienza formativa, mi rendo conto di aver sempre vissuto una profonda dialettica di fondo: ero commossa da ciò che era emotivo ed esistenziale, ma al contempo affascinata dal rigore della filosofia analitica inglese nella sua decostruzione  razionale dei significati. Questo tipo di dialettica si riflette, anche nella mia scelta   terapeutica: da un lato l’utilizzo delle tecniche cognitive e comportamentali disponibili, dall’altro l’apertura nell’ambito della relazione, all’intensità, alla profondità e alla ricchezza dell’esperienza emotiva del paziente. Entrambi gli aspetti, mostrano la loro piena efficacia quando vengono integrati al fine di offrire  una terapia profonda e significativa.
                • Le nostre emozioni, infatti ci dicono quando e cosa dovremmo ascoltare come il cocchiere del mito platonico della biga alata che dovendo tenere a freno il cavallo selvaggio che vuole trascinarlo via si mostra anche saggio nel fare attenzione a dove vuole condurlo.
                • La persona e la condivisione del suo bisogno sono il cuore della mia attività psicologica e psicoterapeuta
                • Lo studio di psicologia è dedicato all’ascolto e all’aiuto  di chi sta affrontanto dei problemi o un momento di difficoltà nella propria vita e che ha bisogno di essere accompagnato in un percorso di aiuto e di cambiamento… per non sentirsi piu’ solo .
                  • La psicologia non insegna a diventare persone migliori o più buone, ma a coltivare la propria unicità, un’energia preziosa se la rispettiamo come tale.
                  • La psicologia insegna a stare con se stessi , con tutte le emozioni che arrivano nella propria psiche senza commentarle.  Percepire la  rabbia,  la gelosia o l’invidia, quando arrivano, ci renderanno più autentici.