IPERTENSIONE

IPERTENSIONE.

 IL SANGUE CHE PREME 

Un controllo mentale eccessivo mette l’organismo in una condizione di pressione interna. Il sangue, simbolo per eccellenza delle passioni, si fa portavoce.

LA PERSONALITA’ DELL’IPERTESO

Tutto o niente, senza sfumature: una modalità che porta in zona rischio.

Le persone ipertese hanno almeno tre fra le seguenti caratteristiche:

  • Tendono a un attivismo continuo,
  • Reagiscono con l’azione alle difficoltà della vita e ai problemi psicologici
  • Sono legate ad aspetti pragmatici e concreti dell’agire

In generale gli ipertesi tendono a nascondere le proprie emozioni:

Cercano di non commuoversi anche quando sono da sole.

Nei rapporti affettivi si aprono completamente oppure si chiudono totalmente: la modalità tutto niente si presenta anche quando cambiano idea su persone e situazioni.

Spesso l’iperteso testimonia un approccio maschile alla realtà, (intesa in senso simbolico, ricordando che tutti abbiamo una parte maschile e femminile). Predilige l’attività alla passività e appare come un soggetto sanguigno.

La parola chiave per comprendere la dimensione simbolica dell’ipertensione è controllo, meglio ancora ipercontrollo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *