ossessioni

La psicoterapia per liberarci da paure ed ossessioni

Come la psicoterapia diventa un aiuto per liberarci da paure e ossessioni ?

Le ossessioni più ricorrenti

Il cervello assimila gli stimoli che provengono dal mondo esterno ed elimina le informazioni e i dati che non gli sono funzionali. Noi tendiamo ad affezionarci a certi pensieri, senza sapere che in realtà sono parti “morte” che il nostro cervello sta cercando di eliminare. Dovremmo lasciarli andare senza dare loro troppo peso.

Ma il più delle volte invece tendiamo a identificarci con loro, li interpretiamo, li razionalizziamo e così finiamo per cronicizzarli e amplificarne gli effetti.

Diventiamo ossessivi e ingombranti quando, anziché aprire le braccie a nuove possibilità che ci si prospettano, ci chiudiamo in noi stessi cercando di preservare un equilibrio che non funziona più.

Accoglierli senza ragionarci sopra aiuta a estrarre da loro il grande potenziale di crescita e di trasformazione che contengono. Scopriamo insieme in che modo questo potenziale si manifesta nei “brutti pensieri” più ricorrenti.

  • Paura della morte o di catastrofi Rappresenta un desiderio di rinascita interiore. E’ giunto il momento di lasciare andare la vecchia identità per diventare più simili alla tua natura.
  • Paura delle malattie indica che c’è una quota di energia vitale che non stai esprimendo, un potenziale schiacciato da atteggiamenti mentali mortiferi che non riesce ad uscire allo scoperto.
  • Paura di fare del male: porta in campo il desiderio di maggior autonomia e di recuperare i tuoi spazi quando sono stati invasi
  • Paura per la vita di un nostro caro: evidenzia il desiderio di rapportarsi alla persona in maniera più distaccata e rompere quel legame di dipendenza che non ti consente di crescere.

Per rompere il circolo vizioso dei brutti pensieri durante la psicoterapia vengono   eseguiti attraverso il rilassamento  percorsi immaginativi, che aiutano a trasformare le ossessioni in azioni nitide funzionali

Un esempio

Chiudi gli occhi…prova a percepire dentro di te la presenza sgradevole di certi pensieri. Prova ad immaginare le situazioni che li evocano, o le persone …percepisci il disagio….Visualizza di essere nell’acqua dove vedi galleggiare intorno a te tutti i pensieri che ti turbano di più …..vedi che l’acqua si porta via le sensazioni spiacevoli, si porta via la delusione….Vedi i disagi allontanarsi dolcemente e ritornare…percepisci un senso di mutamento continuo dentro di te…come l’acqua…un grande senso di instabilità……senti la beatitudine che viene dall’incertezza…e ti abbandoni totalmente all’incertezza, lasci tutto com’è…e in questo fluire continuo si crea sempre di più dentro di te l’immagine di un’azione nitida che stai compiendo, un gesto che ti piace solo tuo, che rappresenta un tuo stile, una passione, un interesse…e adesso ti senti finalmente a casa

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *